La nascita delle sirene

Basta passare lungo le coste di Posillipo, Massa Lubrense, Jeranto, Punta Licosa o Capo Palinuro, per vederle apparire… eccole… le tre sorelle Parthenope, Leucosia e Ligea. Noi, accogliendole, non facciamo altro che rendere loro un semplice, doveroso omaggio. Una richiesta esplicita di perdono per aver troppo a lungo permesso che le si accusasse di quegli orrendi crimini ai danni di poveri marinai inesperti.

Il nostro è un tentativo di farle rinascere tra noi nella nostra intimità quotidiana al di fuori di banalizzanti stereotipi. Anche qui, come per i labirinti, creiamo un ribaltamento di un mito sulla persona, sul nostro corpo, e ancora qui una nuova presa di coscienza. Non più Sirene che danno nome ad alberghi e ristoranti, ma creature che chiedono giustizia, stanche delle strumentalizzazioni di miti che le vogliono infidi mostri marini. Sirene ribelli che rinascono per rivendicare la loro vera natura di bellezza, di conoscenza e amore che fu loro negata per millenni. Sirene arrabbiate, Sirene che meritano d’essere ascoltate senza pregiudizi. Noi non facciamo altro che dar loro corpo, spazio e voce.

Asad Ventrella
2012